Carta d'identità Elettronica - Comune di Santena

Sei in Home » Servizi » Servizi al Cittadino e alle Imprese » Anagrafe » Carta d'identità Elettronica

Carta d'identità Elettronica

Anagrafe

L'Ufficio Anagrafe registra nominativamente, secondo determinati caratteri naturali e sociali, gli abitanti residenti in un Comune, sia come singoli sia come componenti di una famiglia o componenti di una convivenza, nonché le successive variazioni che si verificano nella popolazione stessa. Le funzioni dell’Anagrafe consistono nella tenuta ed aggiornamento del registro della popolazione residente.

CONTATTI


Dirigente Avv. Guglielmo LO PRESTI
Responsabile Ornella Bergoglio

  • INDIRIZZO Via Cavour, 39 - piano terra
  • TELEFONO 011 9455403 - 011 9455404
  • FAX 011 9455405
  • EMAIL demografici@comune.santena.to.it
  • ORARIO vedere tabella seguente

ORARIO ESTIVO FINO AL 31 AGOSTO

 

 

MATTINO

POMERIGGIO

LUNEDÍ

08.30 – 12.00

CHIUSO

MARTEDÍ

08.30 – 12.00

CHIUSO

MERCOLDÍ

CHIUSO

17.00 – 19.00

GIOVEDÍ

08.30 – 12.00

CHIUSO

VENERDÍ

08.30 – 12.00

CHIUSO

2° SABATO DEL MESE

CHIUSO

CHIUSO

 

Carta d'identità Elettronica

In breve


Cosa è


La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare.
La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un’ elevata resistenza alla contraffazione.
Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.


A cosa serve


Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle PP.AA. Per maggiori informazioni consultare la sezione apposita.


Come si ottiene


La nuova Carta di identità elettronica si può richiedere alla scadenza della propria Carta d’identità (o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento) presso il Comune di residenza o di dimora. Per velocizzare le operazioni di rilascio è necessario prenotare un appuntamento sul sito agendacie.interno.gov.it.
La Carta è spedita direttamente al cittadino che la riceverà entro 6 giorni dalla richiesta, presso il Comune di Santena o presso un indirizzo da lui indicato.
La validità della Carta di identità varia a seconda all’età del titolare ed è di:

  •  3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni; 
  •  10 anni per i maggiorenni.


Il costo della Carta è di euro 22,20 da versare alla richiesta e comprende anche le spese di spedizione.

 

Centro Nazionale Trapianti

 

 

All’atto della richiesta di emissione della Carta il cittadino può esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Il CNT assicura la gestione di tale informazione. Il rilascio della dichiarazione di volontà relativa alla donazione degli organi è facoltativo e può essere effettuato solo sul territorio nazionale.
Documentazione (locandinapieghevole)
Per maggiori informazioni consultare le pagine web:
http://www.donalavita.net/
http://www.trapianti.salute.gov.it

Prenotazione della richiesta


Il cittadino deve prenotare un appuntamento per la presentazione della domanda di rilascio, in funzione alle disponibilità del proprio Comune, utilizzando il sistema “Agenda CIE”.
Ogni cittadino può inserire appuntamenti per se stesso e per suoi familiari, fino a un massimo di cinque appuntamenti.
Inserito l’appuntamento, il sistema Agenda CIE rilascerà una ricevuta che andrà stampata e consegnata all’operatore comunale il giorno della presentazione della richiesta. La ricevuta, congiuntamente all’appuntamento sul calendario, verrà altresì recapitata all’indirizzo e-mail indicato dal cittadino al momento della registrazione.
Per chi fosse impossibilitato a registrarsi autonomamente, sarà possibile effettuare la prenotazione on-line rispettivamente:

  • presso la biblioteca comunale negli orari di apertura al pubblico utilizzando le postazioni riservate ai cittadini;
  • presso l’Ufficio Protocollo (piano terra) il mercoledì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00 con l’assistenza di un operatore; 

  

La richiesta al Comune


Il cittadino dovrà recarsi presso l’Ufficio Anagrafe del comune, munito di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB (definizione immagine almeno 400 dpi, dimensione del file massimo 500 kb e formato del file JPG). La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. Le indicazioni su come effettuare correttamente la foto sono disponibili nella sezione “Modalità di acquisizione foto”.
All’atto della richiesta, bisogna munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione.
Nel caso di richiesta di emissione CIE per un minore è necessaria la presenza di entrambi i genitori muniti di documento d’identità valido, in alternativa, la presenza di un solo genitore munito di dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale e copia del documento d’identità di quest’ultimo. In mancanza di assenso all’espatrio del genitore assente, occorre il nulla osta del Giudice Tutelare.


Il cittadino all’atto della domanda:

 

  • esibisce e consegna all’operatore Comunale un documento di identità e se non in suo possesso la denuncia di smarrimento;
  • verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;
  • indica la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune);
  • fornisce all’operatore comunale la fotografia;
  • fornisce, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;
  • firma il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati;

Il cittadino riceverà la CIE all’indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni, un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.


Modalità di revoca del documento


In caso di smarrimento o furto della CIE, il cittadino è tenuto a sporgere regolare denuncia presso le forze dell’ordine, successivamente, secondo le modalità riportate di seguito potrà richiedere l’interdizione del suo documento. La richiesta di rinnovo dovrà essere presentata sempre presso il proprio Comune di residenza o dimora.

 

Assistenza per i cittadini


Per richiedere il blocco della propria CIE, bisogna contattare il numero 800263388 fornendo i seguenti dati:

  • Nome
  • Cognome
  • Codice fiscale
  • Numero della CIE se disponibile
  • Estremi della denuncia presentata alle forze dell’ordine

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 18:00 e il sabato dalle ore 8:00 alle 14:00.
Il servizio è valido solo per la nuova CIE. Nel caso in cui il cittadino sia in possesso di una vecchia CIE la procedura d’interdizione resta inalterata, bisogna recarsi presso il comune di rilascio dopo aver sporto denuncia presso le forze dell’ordine.

 

Modalità di spedizione del documento


La Carta di identità elettronica viene personalizzata e stampata presso l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato che provvede altresì alla sua spedizione al cittadino.
In fase di presentazione della richiesta al Comune ogni cittadino può scegliere una tra le seguenti modalità di consegna del documento:

 

  • presso l’indirizzo di residenza;
  • presso un indirizzo di sua preferenza;
  • al Comune di Santena.


Nel caso di spedizione all’indirizzo di residenza o ad un altro indirizzo indicato dal cittadino, trattandosi di una raccomandata con consegna “mani proprie” è necessario all’atto della richiesta della CIE osservare le seguenti raccomandazioni:

 

  • fornire un  indirizzo completo;
  • specificare un delegato al ritiro fornendone il nome e il cognome. Solo quest’ultimo potrà ritirare la CIE al posto del suo titolare;
  • per i minori di 14 anni è obbligatorio indicare un delegato al ritiro;
  • all’indirizzo indicato deve essere presente un campanello o un citofono recante il nome del destinatario o della persona da lui delegata al ritiro e una cassetta delle lettere nella quale inserire l’eventuale avviso di giacenza in caso di assenza del destinatario o delegato.


Nel caso di ritiro della CIE presso il Comune, il cittadino potrà recarsi direttamente presso la sede comunale, trascorsi i sei giorni lavorativi indicati nel decreto del 23 dicembre 2015.


La consegna avverrà su presentazione del modulo di ricevuta riportante i dati e il numero della carta.


Il monitoraggio dello stato di spedizione della CIE è possibile accedendo al sito “Agenda CIE”, selezionando il pulsante “Cerca carta” ed inserendo il codice fiscale ed il numero della CIE.



 

 

Menù di navigazione

Come fare per