Organizzazione - Comune di Santena

Sei in Home » Servizi » Servizi assistenza e istruzione » Asilo nido » Organizzazione

Organizzazione

Asilo Nido

Il nido è un servizio educativo e sociale che il comune di Santena rivolge ai bambini e alle loro famiglie. Questo servizio è rivolto ai bambini dai 6 mesi a tre anni con lo scopo di aiutarli a crescere affiancando i genitori durante i momenti della giornata in cui si occupano delle loro attività lavorative.

CONTATTI


Dirigente Avv. Guglielmo LO PRESTI
Responsabile Ornella BERGOGLIO

Organizzazione

Organizzazione e orario dell'asilo nido

L'apertura del servizio va indicativamente dalla prima settimana di settembre alla terza settimana di luglio con chiusura del servizio a Natale, Pasqua ed altre festività nazionali o locali nel rispetto dei seguenti orari:

Dal lunedì al venerdì    dalle ore 07,30 alle ore 17,00

Il nido d’infanzia è suddiviso in sezioni in base all’età dei bambini:

PICCOLI da 3 a 18 mesi

GRANDI da 19 ai 36 mesi  


Questa divisione in sezioni consente di creare un clima che sia il più possibile corrispondente ai bisogni dei bambini.
Molta attenzione viene posta al rapporto educatrice-bambino, che viene stabilita sia dal numero complessivo dei bambini per ogni gruppo, sia in base alla fascia d’età.    

PICCOLI   totale bambi ni n°10 rapporto educatrice-bambino1/5; n°  02 educatrici. 

GRANDI   totale bambini n° 20 rapporto educatrice-bambino1/8; n° 03 educatrici. 


In funzione dell’età, il servizio prevede un passaggio progressivo dei bambini dal gruppo dei piccoli a quello dei  grandi.

L’INSERIMENTO

L’ingresso al nido d’infanzia rappresenta nella vita dei bambini, il primo momento di separazione dai genitori e al tempo stesso l’incontro con un nuovo ambiente fatto di persone, spazi, oggetti sconosciuti. Per questo è importante creare  una situazione di tranquillità emotiva per il bambino e un rapporto di reciproca fiducia tra il personale e i genitori. Prima di inserire il bambino, i genitori vengono invitati a partecipare ad un colloquio individuale finalizzato a conoscere le abitudini del bambino. L’inserimento avviene con la presenza di una figura familiare di riferimento che accompagna il bambino in questa nuova esperienza. L’allontanamento dalla figura familiare avviene con gradualità tenendo conto delle reazioni del bambino.  

LA GIORNATA AL NIDO

La giornata al Nido è così organizzata:  - L’accoglienza del bambino con particolare cura nei rituali    del distacco dai genitori - Le attività strutturate Il momento del bagno e del cambio    che si ripete più volte nell’arco della giornata - Il pranzo I - Il momento del riposo - La merenda - Il commiato del bambino e il ricongiungimento con i    genitori

LE ATTIVITA’ DI GIOCO

Al nido d’infanzia vengono proposte dalle educatrici molte attività di gioco per stimolare nel bambino la conoscenza e l’apprendimento. L’importanza del gioco risiede nel godimento immediato e diretto che il bambino ne trae, costituisce inoltre lo strumento più importante in suo possesso per prepararsi ai suoi compiti futuri. La programmazione educativa delle attività parte da una conoscenza delle fasi evolutivedelle competenze, curiosità, atteggiamenti esplorativi e costruttivi del bambino.     Le attività di gioco vengono tecnicamente suddivise in:

GIOCO STRUTTURATO

è un momento in cui in un contesto circoscritto, piccolo o grande gruppo, in spazi e materiali definiti, l’educatrice sollecita direttamente il bambino e osserva l’esperienza che egli sta facendo nella dimensione sia individuale che sociale.

GIOCO NON STRUTTURATO

è una attività caratterizzata dalla libera scelta del bambino che ha una forte valenza simbolica in quanto  il bambino percorre più volte sia le esperienze per lui più difficili che quelle più rassicuranti attraverso il gioco. L’educatrice svolge il ruolo di osservatore  o di “attore” ogni volta che è coinvolta nel gioco del bambino.

Menù di navigazione

Come fare per